Ladybug - Tournée annullata al Teatro Il Celebrazioni di Bologna

LADYBUG tournée annullata

L'intera tournée di Miraculous. Lo spettacolo di Ladybug Live è stata annullata, comprese le due date del 4 e 5 gennaio 2020 al Teatro Celebrazioni di Bologna. Per richiedere il rimborso dei biglietti occorre rivolgersi al canale attraverso cui si è effettuata la vendita entro e non oltre il 5 febbraio 2020.

Qui di seguito le parole della produzione dello spettacolo indirizzate agli spettatori:

«Cari fan di Ladybug, siamo spiacenti di informarvi che il tour dello spettacolo MIRACULOUS, lo spettacolo di Ladybug LIVE, è stato annullato oggi, in tutte le città italiane dove era stato programmato per il gennaio del 2020. Una causa di forza maggiore ci impedisce di effettuare il tour e siamo profondamente dispiaciuti per l'inconveniente che ciò può causare. Ogni canale di vendita procederà al rimborso dei biglietti, secondo la consueta procedura e nei tempi previsti. Speriamo di poter visitare l'Italia molto presto e vivere con Voi la magia di Ladybug».

Fonte e info su teatrocelebrazioni.it

Per restare aggiornati sulla stagione teatrale di Bologna e provincia continuate a seguire Teatri di Bologna


VINITALY 2019: una nuova edizione di cultura enologica

VINITALY 2019: una nuova edizione di cultura enologica

Verona. Dal 7 al 10 aprile l’appuntamento da non perdere è con le aziende presenti a Vinitaly, il 53° SALONE INTERNAZIONALE DEI VINI E DISTILLATI, la più importante manifestazione a cadenza annuale dedicata al mondo del vino e dei distillati,che si tiene a Verona dal 1967.
Il successo di Vinitaly si è consolidato negli anni, diventando un riferimento fondamentale per il comparto enologico. In qualità di strumento economico strategico per l’internazionalizzazione delle imprese vitivinicole italiane, è entrata nel Piano per la promozione straordinaria del made in Italy finanziata dal Ministero dello sviluppo economico.
Questa fiera, che occupa ben oltre 95 000 m², è il luogo d’incontro dei professionisti del settore e ogni anno ospita più di 4 000 espositori e circa 150 000 visitatori. Nel salone viene messo in mostra il meglio della produzione vinicola italiana ed estera, con degustazioni tematiche di vini nostrani e stranieri che coinvolgono l’interesse di produttori, importatori, distributori, ristoratori, tecnici e giornalisti.
Oltre agli spazi espositivi riservati ai produttori di vino, il salone propone un calendario giornaliero di forum, seminari, dati di mercato relativi alla domanda e all’ offerta, resoconto di ricerche e conferenze che riguardano le tematiche attuali del settore.Le iniziative programmate sono molteplici e interessanti; gli argomenti affrontati vanno dalla protezione e valorizzazione del Made in Italy nel settore vitivinicolo all’ economia circolare, sostenibilità e certificazione, dal mercato mondiale del vino all’ Export Digitale, dalla tradizione alla innovazione, dalla presentazione di libri alla conoscenza delle aziende emergenti.Nei quattro giorni dedicati al vino e distillati, è possibile apprendere la straordinaria varietà di vini provenienti sia dal nostro territorio sia dai principali paesi esteri produttori divino.
Vinitaly è anche un’occasione per organizzare concorsi e premi internazionali, come il Concorso Enologico l'Internazionale, International Packaging Competition e il Premio Internazionale Vinitaly.
Tutto ciò, unito all' International Wine and Spirit Competition, concorre alla promozione e alla divulgazione della cultura del vino nel mondo.
A completamento delle iniziative, non può mancare il famoso Vinitaly and the city, il mitico fuori salone del vino,l’evento wine-bar organizzato nelle piazze e nei luoghi più incantevoli di Verona, un’esperienza indimenticabile che da tempo aggiunge un pizzico di magia a queste giornate dedicate alle bollicine e alle eccellenze del settore vitivinicolo.
Come di consueto, la fiera del vino verrà affiancata da altre iniziative collaterali: Sol, Salone Internazionale dell'Olio d'Oliva Extravergine di Qualità, Agrifood Club, Rassegna dell'Agroalimentare di Qualità, ed Enolitech, Salone Internazionale delle Tecniche per la Viticultura, l'Enologia e delle Tecnologie Olivicole ed Olearie.

 Direttore editoriale di Erreci Edizioni
Dr. Carmelo Adolfo Rinaldi


ANNULLATO E SOSTITUITO "LA GRANDE MAGIA"

Annullato lo spettacolo “La grande magia” e sostituito da "Sogno di una notte di mezza sbornia", sempre con Luca De Filippo, in scena dal 23 al 25 marzo.
Per motivi di salute del Sig. Luca De Filippo lo spettacolo La grande magia previsto dal 24 al 26 gennaio, è stato annullato e verrà sostituito da Sogno di una notte di mezza sbornia di Eduardo, protagonista lo stesso Luca De Filippo, in scena dal 23 al 25 marzo (per maggiori informazioni clicca qui ).
Per gli abbonati InterAction Domenica Teatro il calendario dei turni di abbonamento sarà il seguente:
Turno A: lunedì 24 marzo ore 21
Turni B, C, D: martedì 25 marzo ore 21
Domenica Teatro: domenica 23 marzo, ore 17

I titolari di Carta Arena che hanno incluso La grande magia nel proprio carnet e i possessori dei biglietti sono pregati di presentarsi in biglietteria con il proprio abbonamento a partire da martedì 21 gennaio ed entro venerdì 21 febbraio per scegliere in quale data assistere a Sogno di una notte di mezza sbornia e sostituire il biglietto.
Come di consueto la biglietteria sarà a disposizione del pubblico per informazioni e chiarimenti e operando con la maggiore flessibilità possibile, dal martedì al sabato dalle ore 11 alle ore 19 (festivi esclusi), tel. 051.2910.910.


FACCIAMO CHE IO ERO IO


16 gennaio, ore 21
di e con Maurizio Lastrico
regia Gioele Dix
Reduce dal successo di "Sole a catinelle" e Zelig, Maurizio Lastrico, diretto da Gioele Dix, commenta la quotidianità con il linguaggio che gli è proprio, attraverso gli endecasillabi danteschi con un risultato di grande comicità. Ecco, quando Maurizio Lastrico entra in scena, il pubblico si predispone istintivamente a ridere, perché capisce che è arrivato un attore comico di cui si può fidare. E subito si lascia conquistare dalla sua elegante figura dinoccolata, dalla sua originale e ariosa gestualità, da quella particolare fisicità che lo contraddistingue, generosa, a tratti debordante, eppure mai invadente, segno indiscutibile della sua innata, civile educazione.
biglietti da 15 a 22 euro
Guarda la scheda dello spettacolo
Acquista online


"Anzola al tempo delle Terramare", al nuovo museo di Anzola

Fino al 31 dicembre 2013, la mostra Anzola al tempo delle terramare
Un nuovo polo del Museo Archeologico ambientale nasce ad Anzola ed ospita la mostra "Anzola al tempo delle Terramare", i villaggi su palafitte costruiti dalle popolazioni dell'età del bronzo (XVI -XIII secolo a.C.).
Due sale accolgono i reperti trovati nel corso dei sondaggi fatti in questi ultimi anni e un'aula didattica riproduce l'ambiente di una capanna dell'età del Bronzo.
La nuova sede espositiva illustra i materiali rinvenuti nella terramara durante le numerose ricerche condotte nel territorio a partire dagli anni Ottanta.
I corposi e interessanti dati emersi dalle indagini archeologiche e ambientali hanno permesso di ricostruire vicende e caratteristiche di un nucleo insediativo che aveva raggiunto una certa prosperità grazie alla fertilità del suolo e a una nuova forma di organizzazione sociale ed economica che rappresenta una peculiarità di queste popolazioni.