Ladybug - Tournée annullata al Teatro Il Celebrazioni di Bologna

LADYBUG tournée annullata

L'intera tournée di Miraculous. Lo spettacolo di Ladybug Live è stata annullata, comprese le due date del 4 e 5 gennaio 2020 al Teatro Celebrazioni di Bologna. Per richiedere il rimborso dei biglietti occorre rivolgersi al canale attraverso cui si è effettuata la vendita entro e non oltre il 5 febbraio 2020.

Qui di seguito le parole della produzione dello spettacolo indirizzate agli spettatori:

«Cari fan di Ladybug, siamo spiacenti di informarvi che il tour dello spettacolo MIRACULOUS, lo spettacolo di Ladybug LIVE, è stato annullato oggi, in tutte le città italiane dove era stato programmato per il gennaio del 2020. Una causa di forza maggiore ci impedisce di effettuare il tour e siamo profondamente dispiaciuti per l'inconveniente che ciò può causare. Ogni canale di vendita procederà al rimborso dei biglietti, secondo la consueta procedura e nei tempi previsti. Speriamo di poter visitare l'Italia molto presto e vivere con Voi la magia di Ladybug».

Fonte e info su teatrocelebrazioni.it

Per restare aggiornati sulla stagione teatrale di Bologna e provincia continuate a seguire Teatri di Bologna


Gianni Morandi - "Stasera Gioco in Casa" nuove date a febbraio

GIANNI MORANDI

 

‘STASERA GIOCO IN CASA’, NUOVE DATE A FEBBRAIO 2020

 

AGGIUNTI ALTRI 4 CONCERTI AL TEATRO DUSE DI BOLOGNA

Bologna, 29 novembre 2019

Salgono a venticinque i concerti di Gianni Morandi al Teatro Duse di Bologna. A grande richiesta del pubblico, ‘Stasera gioco in casa’ proseguirà ancora per un mese con quattro nuove date: 13, 20, 26 e 27 febbraio 2020 (ore 21). L’annuncio è stato dato dallo stesso Gianni, dal palco del Duse, al termine del concerto di ieri sera.

Non sono bastate, infatti, le ventuno date già programmate per accogliere tutto l’entusiasmo dei fans che vogliono assistere al concerto in cui Morandi ripropone i suoi grandi successi e si racconta in maniera inedita, dialogando direttamente con il pubblico, tra aneddoti, battute, sogni e grandi emozioni.

Accompagnato da Alessandro Magri al pianoforte ed Elia Garutti alla chitarra, lo spettacolo vede una scaletta diversa per ogni data. Una selezione sempre nuova tratta dall’immenso repertorio dell’artista, composto da oltre 600 canzoni.

Già amatissimo il nuovo brano ‘Stasera gioco in casa’ che apre il concerto. La canzone, scritta dal nipote di Gianni, Paolo Antonacci, figlio di Marianna e Biagio Antonacci, è una ballad dolce, romantica. I suoni morbidi della chitarra acustica, le percussioni ovattate e gli archi accompagnano una dichiarazione d’amore intensa, appassionata, nei confronti delle cose care e semplici. Nel brano c’è tutto il conforto rappresentato dall’abbraccio della famiglia, dall’imboccare la strada di casa al ritornare nei luoghi dove si è stati bene, con la certezza di non voler essere in nessun altro posto nel mondo.

Le prevendite per i nuovi concerti ‘Stasera gioco in casa’ di febbraio 2020 sono aperte in esclusiva sul circuito Vivaticket, sul sito teatroduse.it e presso la biglietteria del Teatro Duse (Via Cartoleria 42, Bologna - 051 231836 - biglietteria@teatroduse.it).

 

TUTTE LE DATE:

05 Dicembre 2019 – ore 21

12 Dicembre 2019 – ore 21

20 Dicembre 2019 – ore 21

21 Dicembre 2019 – ore 21

22 Dicembre 2019 – ore 16

26 Dicembre 2019 – ore 17

29 Dicembre 2019 – ore 16

31 Dicembre 2019 – ore 21.30

03 Gennaio 2020 – ore 21

04 Gennaio 2020 – ore 21

11 Gennaio 2020 – ore 21

12 Gennaio 2020 – ore 16

25 Gennaio 2020 – ore 21

26 Gennaio 2020 – ore 16

13 Febbraio 2020 – ore 21 - NUOVA DATA

20 Febbraio 2020 – ore 21 - NUOVA DATA

26 Febbraio 2020 – ore 21 - NUOVA DATA

27 Febbraio 2020 – ore 21 - NUOVA DATA

 

 

BIGLIETTI

      Intero             31 dicembre

Prima platea                                                79 euro          149 euro

Seconda platea                                           64 euro          119 euro

Barcacce di platea                                      64 euro          119 euro

Prima galleria e palchi                                54 euro          99 euro

Barcacce di primo ordine                           54 euro          99 euro

Palchi con visibilità ridotta                         39 euro          69 euro

Seconda galleria                                        39 euro          69 euro

Loggione e seconda galleria laterale          29 euro          49 euro

 


Ennio Morricone e Giuseppe Tornatore al Teatro Arena del Sole

Ennio Morricone e Giuseppe Tornatore

modera Emiliano Morreale
Ingresso libero

Inaugura a Bologna il progetto Salone on ERT, la nuova collaborazione tra Emilia Romagna Teatro
Fondazione e il Salone Internazionale del Libro di Torino, con il primo dei tre appuntamenti previsti
anche a Cesena e Modena, e che vede sul palcoscenico del Teatro Arena del Sole, venerdì 6 dicembre
alle ore 17.00, due maestri della musica e del cinema, Ennio Morricone e Giuseppe Tornatore.
I due Premi Oscar si confrontano, insieme allo storico del cinema e critico cinematografico Emiliano
Morreale, a partire dal libro Ennio, un maestro, edito da HarperCollins (2018): una grande lezione di
cinema, ma anche di storia, quella che i due grandi autori hanno raccontato nei loro capolavori.
“Due amici si incontrano e discutono. – Si legge nella presentazione del libro – Discutono del mondo e del
loro lavoro, perché non sono soltanto amici, si muovono anche nello stesso universo artistico. Uno realizza
cinema, l’altro realizza musiche per il cinema. È così che nascono queste pagine densissime, animate dalle
domande di Giuseppe Tornatore, che riportano i suoi lunghi colloqui con Ennio Morricone. Pagine nelle
quali il cinema è un tema ed è un pretesto, qualche volta in primo piano, qualche altra sullo sfondo dei loro
incontri. Ne parlano, lo affrontano, lo rigirano da ogni parte per capire cosa sia stato, cosa sia oggi e che
futuro abbia, lo osservano da cineasti, lo osservano da appassionati, lo osservano anche da spettatori.
Intrecciano le loro opinioni, i loro racconti, le loro sensazioni. Ogni tanto sembra che i loro ruoli si invertano.
Tornatore cerca una sua musica delle immagini, Morricone una misteriosa visibilità dei suoni”.
Il progetto si inserisce a pieno nel percorso tracciato da ERT Fondazione con L’altra stagione, un universo
di iniziative che dà vita a un‘intensa agenda di appuntamenti speciali sul territorio: attività realizzate con la
volontà di fare del teatro non solo un luogo di programmazione e produzione di spettacoli, ma un punto di
incontro tra realtà culturali cittadine e nazionali e tra artisti e spettatori per osservare e discutere insieme
del nostro presente e i grandi temi dell’attualità, sui cambiamenti nella storia e sull’arte.

Per restare aggiornati sulla stagione teatrale di Bologna e provincia continuate a seguire Teatri di Bologna


Arizona

Arizona - Una tragedia musicale americana all'Arena del Sole

Arizona - Una tragedia musicale americana

Arizona è diretta ed interpretata da Fabrizio Falco, con Laura Marinoni, un testo del prolifico drammaturgo, sceneggiatore e regista, di teatro e cinema, spagnolo Juan Carlos Rubio. Una storia più che mai attuale, nel suo racconto dei conflitti al confine USA-Messico, sulla violenza dilagante nel mondo occidentale.

Un mondo apparentemente rassicurante, quasi da commedia musicale a colori, fino a quando i confini cominceranno ad aprire abissi attraverso cui i personaggi precipitano. Quando Margaret inizia a porsi troppe domande, la commedia musicale che sembra essere la colonna sonora della loro esistenza si trasformerà in una tragedia cruenta.
Il testo di Juan Carlos Rubio, scritto nel 2005 sembra essere stato profetico. Dodici anni dopo, il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha deciso di costruire un muro che separa il suo paese dal Messico. In Europa e nel mondo il rigurgito di intolleranza per le differenze e la tragedia dei migranti rendono Arizona di sconcertante attualità, ma con il merito di non sfociare mai nella cronaca, passando con grande equilibrio dal realismo sociale alla finzione distopica. Un testo che ci invita a riflettere sul nostro conformismo, le nostre responsabilità, le nostre paure, le nostre miserie.

DOVE

Arena del Sole - Sala Thierry Salmon

QUANDO 

sabato 19 ottobre ore 20.00

domenica 20 ottobre ore 16.30

martedì 22 ottobre ore 20.30

mercoledì 23 ottobre ore 20.30

giovedì 24 ottobre ore 20.30

venerdì 25 ottobre ore 20.30

sabato 26 ottobre ore 20.00

domenica 27 ottobre ore 16.30

PREZZI

biglietti a partire da 8,50€ acquistabili su vivaticket.it

Per ulteriori informazioni bologna.emiliaromagnateatro.com

Per restare aggiornati sulla stagione teatrale di Bologna e provincia continuate a seguire Teatri di Bologna


Giuseppe Giacobazzi

Giuseppe Giacobazzi - NOI - MILLE VOLTI E UNA BUGIA

NOI - MILLE VOLTI E UNA BUGIA

Giuseppe Giacobazzi, dopo l'enorme successo diIo ci sarò, torna con il suo nuovo spettacolo Noi - Mille volti e una bugia al Teatro Celebrazioni di Bologna con 12 repliche.

Andrea Sasdelli alias Giuseppe Giacobazzi, ovvero l'uomo e la sua maschera. Un dialogo, interiore ed esilarante, frutto di 25 anni di convivenza a volte forzata. 25 anni fatti di avventure ed aneddoti, situazioni ed equivoci, gioie e malinconie di un'epoca che viaggia a velocità sempre maggiore. In un lampo si è passati dalla bottega sotto casa alle "app" per acquisti, dal ragù sulla stufa ai robot da cucina programmabili con lo smartphone; il tutto è stato vissuto dall'uomo Andrea e raccontato dal comico Giacobazzi. Come in uno specchio, o meglio come in un ritratto (l'omaggio a Dorian Gray è più che voluto), dove questa volta ad invecchiare è l'uomo e non il ritratto. Sono proprio questi i "NOI" che vediamo riflessi nei nostri mille volti (i rimandi letterari non mancano, dal già citato Wilde a Pirandello, da Orwell a Hornby), convivendo, spesso a fatica, con la bugia del compiacerci e del voler piacere a chi ci sta di fronte. È uno spettacolo che con ironia e semplicità cerca di rispondere ad un domanda: "Dove finisce la maschera e dove inizia l'uomo?", che poi è il problema di tutti, perché tutti noi conviviamo quotidianamente con una maschera.

una produzione Blu Produzioni
di Andrea Sasdelli
collaborazione ai testi Carlo Negri
da un'idea di Fabrizio Iseppato
regia Carlo Negri

DOVE

Teatro Celebrazioni

QUANDO

giovedì 24 ottobre ore 21

venerdì 25 ottobre ore 21

sabato 26 ottobre ore 21

domenica 27 ottobre ore 18

mercoledì 30 ottobre ore 21

giovedì 31 ottobre ore 21

venerdì 1 novembre ore 21

sabato 2 novembre ore 21

domenica 3 novembre ore 18

mercoledì 6 novembre ore 21

giovedì 7 novembre ore 21

venerdì 8 novembre ore 21

sabato 9 novembre ore 21

domenica 10 novembre ore 18

PREZZI

Intero € 33,00
Ridotto € 29,00
Abbonati € 27,00
Under 29 € 25,00

Biglietti acquistabili su vivaticket.it

Per maggior informazioni teatrocelebrazioni.it

Per restare aggiornati sulla stagione teatrale di Bologna e provincia continuate a seguire Teatri di Bologna

fonte Teatro Celebrazioni


amleto - i dardi dell'avversa fortuna

Amleto - I dardi dell'avversa fortuna - Gli amici di Luca al Teatro Dehon

Amleto - I dardi dell'avversa fortuna 

Amleto - I dardi dell'avversa fortuna è una nuova produzione del Teatro Dehon in collaborazione con "La casa dei risvegli".
La drammaturgia e la regia sono di Alessandra Cortesi, il coordinamento pedagogico di Antonella Vigilante.
Nel ruolo del "Presentatore" Fulvio De Nigris e la partecipazione straordinaria di Guido Ferrarini nel ruolo del Capocomico.

Co-produzione TeatroapertoGli amici di Luca onlus, con l’Alto Patrocinio del Parlamento Europeo. Uno spettacolo che lo scorso anno andò in scena al Teatro Arena del Sole, realizzato con il contributo del Comune di Bologna e della Regione Emilia Romagna Cultura d’Europa, dal “Gruppo Dopo…di Nuovo, gli amici di Luca”, uno dei due laboratori teatrali presenti nella Casa dei Risvegli Luca De Nigris, struttura pubblica dell’Azienda Usl di Bologna che ne condivide gli obiettivi con l’associazione Gli amici di Luca onlus.

Drammaturgia e regia Alessandra Cortesi
Coordinamento pedagogico: Antonella Vigilante
Con:
Amleto: Nino Benni, Claudio Bocchi, Claudio Calabrò, Francesco Cannova, Federico Giannini, fabrizio Maccaferri, Andrea Parini
Ofelia: Silvia Bortolotti, Martina Celi, Maria Cristofori, Laura Habili, Olli Rasini, Mara Vapori, Katia Zanotti
Il Coro: Augusto Acquabona, Luca Andretti, Federico Benuzzi, Luca Comastri, Matteo Orsoni, Alberto Pullini
Orazio: Daniele Pandolfi
Lo spirito di Re Amleto: Enrico Ferrucci
Gertrude: Antonella Vigilante, Franca Draghetti, Rita Bocchi, Maddalena Benni, Barbara Zambelli
La Pazzia: Amalita Danza
Il Presentatore: Fulvio De Nigris
e con GUIDO FERRARINI nel ruolo del Capocomico

Oggetti di scena: "Attività riabilitative insieme" e AmaAnto
Luci: Vittorio Perelli
Maschere: Luca Comastri

QUANDO

martedì 15 ottobre ore 21.00

mercoledì 16 ottobre ore 21.00

giovedì 17 ottobre ore 21

DOVE 

Teatro Dehon

PREZZI

€ 25,00 Intero + € 2.00 di prevendita
€ 22,00 Ridotto (tutte le riduzioni) + € 1.00 di prevendita
€ 13,00 Riduzioni speciali: abbonati, under 18 e comuni convenzionati + € 1.00 di prevendita

I biglietti sono acquistabili su vivaticket.it

Per informazioni: teatrodehon.it

Per restare aggiornati sulla stagione teatrale di Bologna e provincia continuate a seguire Teatri di Bologna


Paolo Cevoli

Paolo Cevoli - Lezioni di Marketing Romagnolo al CineTeatro Fanin

Paolo Cevoli - Lezioni di Marketing Romagnolo

Paolo Cevoli, per autodefinizione un imprenditore con l’hobby del Cabaret, racconta la sua esperienza nei panni di un manager della ristorazione. Uno spettacolo comico in cui, il cabarettista di Zelig, affronta, con la sua innata simpatia e il suo fare istrionico, il suo passato e presente da imprenditore: dalle origini della Pensione Cinzia di Riccione gestita dalla famiglia fino ai giorni nostri.

Cevoli, porta in scena come sfondo una terra, quella di Romagna, che ha nell'ospitalità, nella laboriosità e nel buon umore il segreto del suo successo con chi è di casa e chi viene da fuori. Azienda, marketing e Customer Relationship Management rivisti con un concetto tutto Romagnolo in un monologo teatrale tutto da ridere!

In scena al CineTeatro Fanin di San Giovanni in Persiceto, sabato 12 ottobre alle ore 21.00

DOVE
CineTeatro Fanin

QUANDO

sabato 12 ottobre 2019 ore 21.00

PREZZI

biglietto intero 20€

biglietto ridotto 18€

Per ulteriori informazioni consultate la programmazione sulla pagina web del CineTeatro Fanin

Per restare aggiornati sulla stagione teatrale di Bologna e provincia continuate a seguire Teatri di Bologna


Il Maestro e Margherita

Il Maestro e Margherita - In scena al Teatro Duse di Bologna

Il Maestro e Margherita

Satana (Woland) nella Mosca degli anni Trenta si intromette nelle vite del poeta Ivan e l’intellettuale Berlioz, presagendo la vicina morte dello stesso Berlioz; morte che, poco dopo, accadrà proprio sotto gli occhi di Ivan. Il poeta, sconvolto dall’accaduto e in preda ad una crisi di follia, viene portato in una clinica psichiatrica. Lì incontra il Maestro, uno scrittore condotto alla disperazione dal rifiuto dei critici letterari nei confronti del suo romanzo su Ponzio Pilato e sugli avvenimenti accaduti a Gerusalemme durante il processo di Jeshua e nei giorni successivi alla sua morte. Nel frattempo, Woland e la sua cricca prendono possesso dell’appartamento del defunto Berlioz e portano scompiglio tra i dipendenti del Teatro di Varietà, dove metteranno in scena uno sconvolgente spettacolo di magia nera.

Durante lo spettacolo Margherita, l’amante segreta del Maestro, da lui poi abbandonata, ha il suo primo incontro con Woland. Il giorno dopo viene poi invitata ad andare a casa sua, in quanto prescelta per essere la regina del sabba, il gran ballo demoniaco da lui organizzato. Margherita accetta e Woland, in cambio, le dà la possibilità di ricongiungersi con il Maestro. Intanto Jeshua invia il suo discepolo Levi Matteo da Woland, per chiedergli di dare al Maestro e Margherita la pace, non potendo essi meritare la luce. Woland raggiunge i due amanti e offre loro, invece, la possibilità di andare agli inferi. Margherita accetta e, dopo aver ucciso il Maestro, si uccide lei stessa. Insieme, i due amanti si dirigono verso gli inferi, dove Woland e la sua cricca hanno già fatto ritorno.

TEATRO STABILE DELL’UMBRIA CON IL CONTRIBUTO SPECIALE DELLA BRUNELLO CUCINELLI SPA

Michele Riondino

di MICHAIL BULGAKOV

riscrittura LETIZIA RUSSO

con FRANCESCO BONOMO, FEDERICA ROSELLINI

e con GIORDANO AGRUSTA, CAROLINA BALUCANI, CATERINA FIOCCHETTI, MICHELE NANI, ALESSANDRO PEZZALI, FRANCESCO BOLO ROSSINI, DIEGO SEPE, OSKAR WINIARSKI

scene e costumi MARTA CRISOLINI MALATESTA

luci SIMONE DE ANGELIS

musiche originali GIACOMO VEZZANI

regia ANDREA BARACCO

fotografie GUIDO MENCARI

QUANDO

venerdì 11 ottobre ore 21.00

sabato 12 ottobre ore 21.00

domenica 13 ottobre ore 16.00

Lo spettacolo dura 3 ore con intervallo

PREZZI

Platea Intero 29 euro, Ridotto 26,50 euro, Mini 23,50 euro
Prima galleria e palchi Intero 25 euro, Ridotto 23 euro, Mini 20,50 euro
Prima galleria (visibilità ridotta) Intero 21 euro, Ridotto 19 euro, Mini 18 euro
Seconda galleria Intero 21 euro, Ridotto 19 euro, Mini 18 euro

I Biglietti sono acquistabili su vivaticket.it

Per ulteriori informazioni visitate il sito del Teatro Duse

Per restare aggiornati sulla stagione teatrale di Bologna e provincia continuate a seguire Teatri di Bologna


Niente è come sembra

Niente è come sembra - Lo spettacolo in scena al Teatro Dehon

Niente è come sembra

Parigi, ai nostri giorni.
François ed Etienne sono una coppia omosessuale che vive una tranquilla esistenza borghese, nella quiete di un lussuoso appartamento del XV arrondissement. A causa dell'ostilità di un funzionario dell'Ufficio Imposte, François vede chiudere il proprio salone di coiffeur, proprio quando Etienne necessita di denaro per intraprendere una nuova - ed assai particolare - attività nel campo della ristorazione. Disperati e senza prospettive, i due decidono di raggirare Antoine, il ricchissimo zio di François, che si trova a Parigi per motivi di lavoro, ingaggiando Marina, prostituta in fuga dal proprio maquerau, per fingersi la moglie di François. Ma le continue intromissioni della Signora Moreau, una vicina di casa vittima dei tradimenti del marito, ed il carattere non proprio accomodante del vecchio zio, ex legionario ed avventuriero, faranno precipitare i due in un vortice esilarante di equivoci e situazioni paradossali, dove niente... è come sembra!

Fuori abbonamento

Compagnia Teatroaperto/Teatro Dehon
Aldo Sassi, Alessandro Fornari, Andrea Zacheo, Federica Tabori e Martina Valentini Marinaz

NIENTE È COME SEMBRA

Di PIERO FERRARINI

scene Fabio Sottili
costumi Renata Fiorentini
disegno luci Poppy Marcolin
regia di Guido Ferrarini

QUANDO
giovedì 11 ottobre ore 21.00

venerdì 12 ottobre ore 21.00

domenica 13 ottobre ore 16.00

Biglietti acquistabili online sul circuito vivaticket
e presso la biglietteria del teatro

PREZZI
€ 25,00 Intero + € 2.00 di prevendita
€ 22,00 Ridotto (tutte le riduzioni) + € 1.00 di prevendita
€ 13.00 Riduzioni speciali: abbonati, under 18 e comuni convenzionati + € 1.00 di prevendita

Per ulteriori informazioni consultate il sito web del Teatro Dehon 

Per restare aggiornati sulla stagione teatrale di Bologna e provincia continuate a seguire Teatri di Bologna


Canto per Europa

Canto per Europa - Viaggio in musica e parole alle origini dell'Occidente

Canto per Europa - Viaggio in musica e parole alle origini dell'Occidente

Uno spettacolo che intreccia musica e parole. La European Spirit of Youth Orchestra – ESYO, ensemble giovanile internazionale diretto dal M° Igor Coretti Kuret, accompagna una voce narrante, quella del giornalista e scrittore Paolo Rumiz, in una rilettura del mito fondativo del nostro continente, che vede la principessa fenicia Europa rapita da Giove – trasformato in placido toro bianco – su una spiaggia dell’attuale Libano.
Lo spettacolo è un viaggio sulla scia del mito, verso le terre del tramonto, sulla rotta della grande capostipite della nostra stirpe. Europa è la prima donna che attraversa con paura il Mare Nostro in tempesta, per approdare al vecchio continente.
Il racconto, in prosa e versi endecasillabi, sarà scandito dalle musiche di Nikolaj Andreevič Rimskij-Korsakov, Maurice Ravel e Ludwig van Beethoven, eseguite dalla ESYO Orchestra.
I brani inediti che Rumiz reciterà durante i concerti saranno tratti dal suo libro Canto per Europa, testo che uscirà contemporaneamente in più lingue europee a partire da inizio 2020.

Teatro Arena del Sole - Sala Leo De Berardinis

DATE

venerdì 11 ottobre ore 21.00

sabato 12 ottobre ore 19.30

domenica 13 ottobre ore 16.00

Biglietti acquistabili online sul sito vivaticket.it

o presso la biglietteria del teatro

PREZZI

a partire da 13,50€

Per ulteriori informazioni consultate il sito web del Teatro Arena del Sole

Per restare aggiornati sulla stagione teatrale di Bologna e provincia continuate a seguire Teatri di Bologna