Data: 01/02/2022 - 04/02/2022 | Teatro: Teatro Arena del Sole | Categoria: Prosa

Il Capitale: Un’indagine sul lavoro di Kepler-452
25 gennaio – 6 febbraio 2022 – Sala Thierry Salmon, Teatro Arena Del Sole

regia di Kepler-452 (Enrico Baraldi e Nicola Borghesi)
con Nicola Borghesi e un cast di lavoratori in via di definizione
produzione ERT / Teatro Nazionale
prima assoluta

Nata nel 2015 a Bologna, Kepler-452 si è contraddistinta fin dall’inizio per la sua ricerca artistica che ha portato il gruppo fuori dai teatri, nelle strade e nelle periferie per osservare la realtà attraverso la lente della scena. Dopo Il giardino dei ciliegi e F. Perdere le cose, la compagnia lavora a una nuova indagine sul campo per ERT / Teatro Nazionale: al centro i luoghi di lavoro e i lavoratori, le loro identità, voci, vite, storie. Fabbriche in esubero di personale, coltivazioni nell’agro pontino, rider nelle grandi città e altri luoghi ancora: lo spettacolo vuole andare oltre l’involucro delle notizie di cronaca, entrare nei meccanismi politici e umani che rendono il lavoro ciò che è. In scena i cortocircuiti tra la dimensione intima, personale delle voci raccolte e il testo guida, Il Capitale.

«Il Capitale di Karl Marx – afferma la compagnia – è un libro composto da 1.263 pagine. Il primo volume.
Noi non l’abbiamo mai letto. Malgrado ciò è un libro fondamentale della nostra vita. Della vita di tutti, anche di chi non lo ha mai sentito nominare. Anche di chi non sa chi fosse Karl Marx. Anche di chi non ha memoria delle lotte e dei cambiamenti che questo testo ha prodotto. Un libro senza il quale la nostra vita quotidiana sarebbe probabilmente molto diversa. Sappiamo che il nostro sguardo sul mondo non sarebbe lo stesso, senza quel libro.
Forse è arrivato il momento di leggerlo.
1.263 pagine. Richieste competenze filosofiche, economiche, sociologiche, scientifiche. Logiche. Che non abbiamo.
Come leggerlo, dunque? L’unica risposta che possiamo dare, nel nostro caso, è: portando in scena questo percorso, cercando nella realtà che ci circonda, nella cronaca, nella vita, nelle relazioni, nelle persone, dove quelle pagine diventano qualcosa di concreto, umano, vivo. Sfogliando, per ogni pagina del Capitale, una pagina della realtà. E mettendoli a confronto».

Ti potrebbero interessare:

  • Non ci sono eventi in questa categoria