Data: 05/12/2021 | Teatro: Teatro Arena del Sole | Categoria: Da non perdere

Racconti della foresta di Arden da Shakespeare
30 novembre – 12 dicembre 2021 – Sala Thierry Salmon, Teatro Arena Del Sole

regia Nanni Garella
con gli attori della compagnia Arte e Salute
produzione ERT / Teatro Nazionale, Associazione Arte e Salute Onlus
in collaborazione con Regione Emilia-Romagna Progetto “Teatro e salute mentale”, Dipartimento di Salute Mentale dell’Azienda USL di Bologna
prima assoluta

Dopo A piacer vostro del 2019 e La dodicesima notte del 2021, Nanni Garella prosegue la sua indagine intorno all’universo metaforico shakespeariano con gli attori/pazienti psichiatrici di Arte e Salute.
Attiva dal 2000, la compagnia ha realizzato circa 25 produzioni: un lavoro senza eguali in Italia e che ha varcato anche i confini nazionali, da Barcellona e Pechino nel 2015, fino al Giappone nel 2018 con La persecuzione e l’assassinio di Jean-Paul Marat di Peter Weiss.

«Esiste ancora la foresta di Arden? – scrive il regista – o è stata forse spazzata via dal big bang della civiltà contemporanea? La grande invenzione di Shakespeare, la foresta limitrofa alla città, suo specchio, luogo delle trasfigurazioni e delle metamorfosi, deposito di antichi racconti di magia, d’amore, di armonia fra uomo e natura, tutto questo è morto per sempre nell’immaginario dell’uomo moderno?
Sembrerebbe di sì, a giudicare dalla prosaicità con cui gli uomini nostri contemporanei trattano la vita e le sue complicazioni morali, compreso il rapporto con la natura, che torna ad essere nemica, dopo la grande illusione del dominio su di essa.
C’è ancora soltanto una qualche isola, sperduta in un mare non lontano dalle nostre coste, nella quale vivono uomini sopravvissuti alla Grande Tempesta del nostro tempo, popolata di strane creature: maghi, matti, buffoni.
Sarà questo il mondo in cui si muoveranno i personaggi del prossimo viaggio di Arte e Salute, fra Shakespeare, Beckett e la chiusura dei manicomi».

Ti potrebbero interessare: